Un'analisi per scoprire il potenziale "elettrico" delle flotte aziendali

posted on 16 Giugno 2015

Grazie all’Analisi del Potenziale di Elettrificazione, Alphabet semplifica l’adozione dell’ eMobility da parte delle Aziende. Deloitte e Interserve sono tra le prime ad averla scelta con risultati tangibili.

Monaco, 16/06/2015 – Alphabet International, leader in Europa per la mobilità aziendale, ha introdotto l’Analisi del Potenziale di Elettrificazione (EPA), una soluzione concreta volta a soddisfare appieno le esigenze di mobilità individuale dei propri clienti ed ottenere vantaggi in termini di risparmio di emissioni di CO2 e riduzione dei costi.

Questa analisi, che è parte integrante di un approccio consulenziale unico nel suo genere, definisce con precisione come le aziende possano ottimizzare la proprio flotta attraverso l’integrazione di veicoli elettrici. Veicoli elettrici, ibridi e ibridi Plug-In sono ordinabili tramite AlphaElectric, l’innovativa soluzione di eMobility lanciata da Alphabet già nel 2013. Grazie alla combinazione tra EPA ed approccio consulenziale, Alphabet accompagna i propri clienti nel complesso percorso verso l’adozione della mobilità elettrica, garantendo una visibilità completa su queste tematiche che negli ultimi anni hanno suscitato un crescente interesse ma che il settore della Business Mobility deve ancora metabolizzare.

L’Analisi del Potenziale di Elettrificazione (EPA) si fonda su dati reali del cliente: per un determinato periodo di tempo vengono installati a bordo dei veicoli della flotta dei Logger GPS mobili che misurano parametri chiave quali: velocità, percorrenza, stile di guida e soste. Le informazioni raccolte forniscono metriche sul consumo complessivo di energia della flotta e sulle emissioni di CO2; Alphabet utilizza questi dati per delineare un profilo puntuale dei guidatori, che sta alla base di AlphaElectric.

Alphabet ha già condotto diverse analisi stringendo accordi con diverse aziende, tra le quali Deloitte in Italia e Interserve in UK. Per gli uffici italiani della nota società di consulenza, la sfida per Alphabet è consistita nel calcolare l’esatto potenziale di elettrificazione della flotta esistente, grazie al supporto di dati certi e puntuali. L’EPA ha scientificamente evidenziato che il 30% dei veicoli a combustione di Deloitte avrebbe potuto essere sostituito da veicoli elettrici. In più, Deloitte valuta positivamente l’introduzione di auto elettriche tramite soluzioni di Corporate CarSharing come AlphaCity. Nei prossimi mesi, Deloitte intende infatti espandere la propria flotta aziendale con BMW i3, su cui la tecnologia AlphaCity è già disponibile. Il servizio sarà quindi aperto a tutti i collaboratori Deloitte della sede di Milano, andando a ottimizzare l’utilizzo del parco auto e al contempo riducendo TCM (Total Cost of Mobility) e emissioni di CO2.

“Quando abbiamo avviato il progetto, per noi è stato di fondamentale importanza poter contare su una solida analisi dell'intero processo di implementazione” commenta Marco Martina, Strategy & Operations Partner di Deloitte. “Quando abbiamo avuto modo di analizzare la portata e la qualità del programma che Alphabet stava sviluppando in tema di eMobility, abbiamo avuto la certezza di avere trovato un partner molto valido con l'obiettivo comune di muoversi insieme verso un futuro più verde”.

L’azienda di servizi e costruzioni Interserve si è rivolta ad Alphabet con uno specifico obiettivo di riduzione dei costi: “Ci impegniamo a fondo per far sì che la nostra flotta sia all’avanguardia e che i costi siano sempre sotto controllo” afferma Jas Dhanda, Fleet Manager Construction di Interserve. “L’EPA ci ha fornito indicazioni concrete per raggiungere i risultati da noi richiesti. Il contestuale abbattimento del nostro carbon footprint rappresenta un ulteriore incentivo in questa direzione.” Alphabet ha proposto ad Interserve la sostituzione di 9 auto di pool con veicoli elettrici, riducendo i costi di flotta del 15.5% ed un abbassamento di emissioni su base mensile del 27.8%. In sintesi, il progetto di Alphabet ha saputo garantire a Interserve una riduzione del TCM e la concomitante contrazione delle emissioni di CO2.

“Il nostro obiettivo è quello di garantire ai nostri clienti soluzioni di eMobility che siano esaustive e lungimiranti, in linea con i loro obiettivi, sia in termini di abbattimento di emissioni di CO2, che di riduzione del TCM” spiega Carsten Kwirandt, Head of Marketing and Business Development di Alphabet International. “Attraverso il nostro approccio consulenziale e l’EPA, sviluppiamo soluzioni mirate che combinano metodi qualitativi e quantitivi; in questo modo siamo in grado di soddisfare allo stesso tempo le esigenze del target di riferimento e i bisogni dell’azienda, integrandoci senza difficoltà nella flotta esistente.”

AlphaElectric è attualmente disponibile in 13 Paesi, con un piano di espansione per il futuro prossimo. L’innovativa soluzione di eMobility ha conquistato numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui “Editor’s Choice Award 2014” della rivista BusinessCar, “Trophy for Sustainable Mobility 2014” e “100 Best Idea of the Year 2014” di Actualidad Economica.

Post a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *
Displayed next to your comments. *
Not displayed publicly. *
If you have a website, link to it here.
Close all comments
View all comments